4 Libri di Successo Scritti da Ghost Writer

Articolo a cura di Flowriting

Creativo, misterioso e con grande capacità di adattamento, il ghost writer, in Italia conosciuto come “scrittore fantasma”, lavora nel settore dell’editoria ma in una maniera insolita rispetto a come fanno gli autori tradizionali.

Il ghost writer si occupa di redigere testi, romanzi, e-book e qualsiasi altro contenuto testuale al posto di coloro che non hanno tempo o abilità narrativa. Lo scrittore fantasma, una volta ultimato il lavoro commissionato e ricevuto il compenso pattuito, rinuncia ai diritti d’autore e a quelli commerciali.

In genere un ghostwriter non viene citato nell’opera commissionata. Talvolta, tuttavia, il committente può decidere di menzionare il nome dello scrittore fantasma tramite una breve nota di ringraziamento o postilla, solitamente scritta nell’introduzione o nella prefazione.

Molti personaggi famosi si avvalgono dell’abilità di ghost writer per realizzare la propria biografia. In questi casi la figura professionale dell’autore fantasma opererà a stretto contatto con il committente, allo scopo di conoscerlo a fondo ed essere così in grado di narrare ogni dettaglio della sua storia privata.

Nel corso del tempo molti ghostwriter si sono distinti per le capacità narrative e stilistiche, tanto di riscuotere un certo interesse e consenso editoriale a livello internazionale. Sono tanti i libri scritti dagli scrittori fantasma, ecco i quattro titoli che hanno suscitato maggiore successo.

 

#1 “The Art of the Deal”

Scritto da Tony Schwartz, questo best seller narra la biografia di uno degli uomini più importanti e potenti del mondo, il presidente statunitense Donad Trump. Il ghost writer Schwartz venne ingaggiato da Trump dopo la pubblicazione di un articolo sul giornale New York Magazine, dal titolo “A Different Kind of Donald Trump Story”, e in cui il giornalista denigrava il presidente.

Diversamente dall’articolo, il testo The Art of the Deal descrive invece Donald Trump come un uomo di successo e dal grande intuito.
Il libro di Schwartz, scritto in 18 mesi ed uscito nel 1986, ha venduto milioni di copie in tutto il mondo. Giovani imprenditori, investitori, appassionati di business e marketing considerano l’opera di Schwartz una lettura obbligata per affacciarsi al mondo del commercio e degli affari.

 

#2 “Open”

Si tratta della celebre biografia che vede quale protagonista il famoso tennista Andre Agassi. Il testo soltanto all’interno dei confini nazionali è stato acquistato da oltre 220.000 lettori.
L’autore dell’opera è J.R. Moehringer, un uomo con un passato come fattorino al New York Times e che poi ha iniziato la carriera di giornalista e scrittore.

Agassi ha deciso di assumere Moehringer dopo aver letto un suo romanzo dal titolo “Il bar delle grandi speranze”. Il segreto dell’enorme successo di Open risiede probabilmente nella tensione narrativa frenetica e nella descrizione particolareggiata dimostrata da Moehringer, ghost writer che ha ottenuto molti riconoscimenti nel tempo ed è stato anche vincitore del premio Pulitzer.

 

#3 “The Change Agent”

Il testo è scritto dallo scrittore fantasma di origini inglesi Andrew Crofts, creatore seriale di opere che hanno uno straordinario successo e che vendono milioni di copie nel mondo.
Crofts ha iniziato la carriera di scrittore fantasma a soli 17 anni, per poi farsi pubblicità tramite la rivista inglese Bookseller. L’apice del successo è stata raggiunta grazie alla pubblicazione di biografie commissionate da personaggi famosi.

Richiesto dall’amico informatico James Martin, “The Change Agent” tratta dei cambiamenti mondiali con toni scientifici ma allo stesso tempo chiari e comprensibili al grande pubblico.
Le pagine sono ricche di previsioni sorprendenti su cosa accadrà nei prossimi decenni. Nel corso della lattura non mancano spiegazioni su come evitare molti errori che vengono minacciati costantemente dai media e creare un’utopia globale.

 

4# “L’imprevedibile piano della scrittrice senza nome”

Il romanzo è scritto da Alice Basso, una promettente autrice fantasma italiana che da tempo bazzica nel mondo della scrittura e che negli ultimi tempi ha collaborato anche con note case editrici.
Il testo racconta la storia di Vani, una ghost writer di 34 anni, apparentemente molto più giovane, dotata di grande empatia e intelligenza. Vani un bel giorno incontra Riccardo, un collega scrittore con il quale scrive un best seller e sboccia un’intensa storia d’amore.

Questo romanzo, ambientato nel mondo dell’editoria torinese e ricco di riferimenti ad altri testi, contiene anche intriganti risvolti polizieschi. Battute agili e veloci, leggerezza complessiva, un pizzico di cinismo e uno stile diretto, rendono il lavoro di Basso sicuramente godibile, oltre che molto adatto ad un pubblico che vuole immergersi in una lettura chiara e molto scorrevole.